DVR o NVR ? Analogico o IP ?

DVR o NVR ? Analogico o IP ?

Qual è la scelta giusta ?

5-domande-contenuti-miglioriLa domanda è intelligente. Mi ricollego ad un post di un utente ed alla mia risposta per offrire una panoramica più organica e cercare di dare dei chiarimenti che soddisfino le esigenze di tutti.

Facciamo una  premessa.

Il mondo della videosorveglianza è drasticamente cambiato negli ultimi 12-24 mesi. Se in passato le soluzioni analogiche rappresentavano il giusto compromesso tra qualità e prezzo, mentre quelle IP venivano scelte prevalentemente da chi aveva necessità di un’elevata (se non elevatissima qualità) spesso a discapito del prezzo, oggi non è più così.

spina-rj45-con-cavo-773544Le ragioni sono due, quasi opposte. Da un lato la tecnologia ha permesso di offrire soluzioni IP di ottima qualità a prezzi estremamente competitivi, dall’altro il mondo analogico si è evoluto e sono nate nuove famiglie di prodotti in grado di offrire una risoluzione medio alta (1-2 Milioni di pixel) con prezzi di poco superiori a quelli del vecchio analogico.

Spendo ancora un paio di parole. Da un lato l’IP ruota intorno ad uno standard dall’altro il mondo analogico, che prima rappresentava la semplicità fatta persona (“attacco e va”) oggi presenta una pletora di standard ad alta risoluzione tra loro non male-BNCcompatibili: A-HD, TVI, CDVI, SDI etc… Questo perché molte aziende hanno sviluppato in proprio delle soluzioni in grado di far evolvere i propri sistemi e di portare l’alta risoluzione nel mondo dell’analogico. Ad oggi comunque lo standard più aperto e che sembra essere il vincitore è l’A-HD.

Fatte queste premesse cerchiamo di dare una risposta alla domanda:

” scelgo una soluzione IP o una analogica?”

bivio1644

La risposta è:

“Dipende”

Dipende infatti dall’esigenza e dalla situazione in cui si trova colui che deve effettuare l’installazione.

Prima di procedere fatemi fare un’altra premessa. Vi faccio una domanda.

Che cosa costa di più in un’installazione ? Il prodotto o il cablaggio ?

imgMediamente in un installazione di medio livello il cablaggio incide circa per il 50% del costo dell’intera installazione. In una professionale il costo del cablaggio ove si intende il costo dei cavi e della manodopera può addirittura superare il costo dei prodotti stessi. Pensate ad esempio ad un capannone nel quale si devono installare delle telecamere e queste devo essere poste: all’esterno del capannone, all’interno negli uffici e sempre all’interno nel magazzino.  Potete immaginare quante centinaia di metri di cavi debbano essere stesti ?

Cosa succederà nel futuro ?

Nella storia dell’elettronica i prezzi dei prodotti tendono a scendere e le performance a salire. Ad esempio oggi una telecamera da 3-4 Milioni di pixel costa molto meno di una telecamera da 0,3Milioni di 5 anni fa. Per quanto riguarda invece il cablaggio e la manodopera tendenzialmente questi costerà mediamente uguale.
Quindi la mia scelta OGGI parte dalla mia situazione attuale, cioè dallo stato in cui oggi mi trovo. Ho già un impianto preesistente ? Se si di che tipo ? Oppure si tratta di una implementazione da zero?

Riassumiamo brevemente:

  • Abbiamo detto che oggi il mercato offre soluzioni IP estremamente performanti a prezzi sostenibili da un utente medio.
  • Abbiamo inoltre detto che il vecchio analogico di bassa qualità è stato rimpiazzato dal nuovo analogico ad alta risoluzione con una buona qualità ed un prezzo competitivo.
  • Abbiamo detto che il costo del cablaggio incide per almeno il 50% del costo totale.

Come mi dovrò orientare:

download

1 ) La mia è un’installazione da zero oppure ho già una rete IP.

Se mi trovo nello stato in cui la mia è una prima installazione ebbene la mia scelta dovrebbe orientarsi al 90% verso una soluzione IP. Per più ragioni:

  • La qualità dell’IP è comunque superiore a quella dell’analogico ad alta risoluzione a parità di specifiche. Cioè una telecamera IP a 2 Milioni di pixel garantisce mediamente una qualità superiore a quella di una telecamera a 2 Milioni analogica.
  • L’IP mi permette di poter aggiornare la mia installazione nel tempo. Ad esempio oggi potrei scegliere una soluzione di medio livello da 1-2 Milioni di pixel ad un prezzo equo per poi fra qualche anno poter migliorare la mia installazione con un nuovo NVR e nuove telecamere, magari a 8/10/24 Milioni di pixel. Tutto ciò senza dover ricablare.

L’IP viaggia su cavo ethernet ed una volta che è cablato sono a posto. Se poi già oggi scelgo di cablare in cat 6 (il cat 5E è comunque sufficiente) dormirò tranquillo per il futuro. Ho fatto un investimento oggi che un domani potrò migliorare, espandere, variare.
Inoltre potrei abbinare alla mia rete, alla bisogna, qualche telecamera Wireless.

Allora perché proporre soluzioni analogiche ad alta risoluzione? Sembrerebbe un controsenso.

2) Parto da un’installazione precedente effettuata con telecamere e DVR analogici.

Se mi trovassi in questa situazione significa che in un passato più o meno recente ho già sostenuto un costo sia per l’hardware (telecamere + DVR) sia per il cablaggio (cavi + manodopera). Che cosa fare a questo punto? Buttare tutto e ripartire da zero installando IP ? Probabilmente il costo mi scoraggerebbe. Non fare Nulla ? Probabilmente si, ma significherebbe restare con una tecnologia obsoleta e con una qualità mediocre.

Ecco la soluzione. Implementare una soluzione analogica ad alta risoluzione. Ciò mi permetterebbe di non toccare il cablaggio esistente e di limitarmi a sostituire telecamere e DVR.

Se poi volessi potrei scegliere una soluzione come quella proposta da Atlantis: Triox e cioè un DVR muti standard ibrido. Si tratta infatti di un DVR di nuova generazione basato su tecnologia A-HD, retro compatibile con le vecchie telecamere analogiche, ed Ibrido poiché integra anche la tecnologia IP. Pertanto con un unico apparato potrò gestire qualche vecchia telecamera analogica che non desidero o non voglio sostituire, gestire le nuove telecamere analogiche ad alta risoluzione A-HD e se mi dovesse occorrere collegare anche qualche telecamera IP, per esempio una telecamera motorizzata PTZ.

Buon lavoro a tutti.

Massimo Di Liddo

23 thoughts on “DVR o NVR ? Analogico o IP ?

  1. Complimenti per l esaustivo articolo. La qualità che viene tanto reclamata nei vs nvr è solo idilliaca? Nel senso che, se collego nel nvr atlantis piu di una telecamera, la qualita si abbassa? Cioe, i famosi 5mega pixel delle telecamere vengono ridotte in registrazione.Inoltre,registrano su hard disk come full hd? Ma il processo di scrittura è sempre il H264. Full hd è il processo di registrazione o di visione su monitor?inoltre, pur cambiando tra qualche mese le telecamere e mettendo per esempio 10 mega pixel devo cambiare anche nvr visto che registra max a 5 megapixel.

    1. Buon giorno, grazie del post. Le suggerisco di dare un occhiata all’articolo “NVR IP COME NON FARSI FREGARE” che l’aiuterà a fare maggiore chiarezza nella scelta di un NVR. Rispondo alle sue domande:
      a) se collego nel nvr atlantis piu di una telecamera, la qualita si abbassa? Risposta NO la qualità è sempre la stessa indipendentemente dal numero di telecamere. Il numero di telecamere supportate dall’NVR è quello indicato nelle specifiche e la qualità di registrazione è di 25fps alla risoluzione della telecamera utilizzata. Attenzione però ad una cosa: deve aver ben bilanciato la rete ed eventualmente implementato una rete dedicata alle sole telecamere evitando di mettere troppe telecamere sotto un solo switch. Le suggerisco di leggere il post: “COME STRUTTURARE UNA RETE DI VIDEOSORVEGLIANZA SENZA AMMAZZARE LA RETE” . Una rete mal strutturata potrebbe causare vari problemi che leggerà nel post e quindi un decadimento della qualità e delle performance.
      b) Cioe, i famosi 5mega pixel delle telecamere vengono ridotte in registrazione.Inoltre,registrano su hard disk come full hd? Attenzione il FULL-HD indica una risoluzione pari a 2 Milioni di Pixel quindi inferiore ai 5 Milioni. Nel caso di telecamere a 5 Milioni, utilizzando un NVR che supporta i 5 Milioni (NVR09-xxx) registreremo a 5 Milioni di pixel ben superiore al Full HD che si riferisce a 2 Milioni di Pixel. Se compra telecamere da 5 milioni di pixel è suggerito nonché logico acquistare un NVR che supporta i 5 milioni ben superiori al full hd.
      c) Ma il processo di scrittura è sempre il H264. Full hd è il processo di registrazione o di visione su monitor? H.264 è la codifica video cioè a dirla non completamente corretta il modo (codec) utilizzato per scrivere/comprimere il video nella fase di scrittura su hard disk. Full HD è lo standard che indica la RISOLUZIONE e specificatamente il FULL-HD equivale a 2 Milioni di pixel 1920×1080. Sul monitor potrà vedere, dipendentemente dalla risoluzione del monitor stesso, quello che ha registrato. Se il monitor supporta al massimo 1920×1080 potrà al massimo vedere a quella risoluzione. Avere una telecamera a risoluzione superiore però le permetterà di effettuare zoom sull’area desiderata aumentando il livello di dettaglio.
      d) pur cambiando tra qualche mese le telecamere e mettendo per esempio 10 mega pixel devo cambiare anche nvr visto che registra max a 5 megapixel. Come spiegato nel post “NVR IP COME NON FARSI FREGARE” è importante assicurarsi di qual’è la risoluzione massima che un NVR è in grado di gestire e contemporaneamente quante telecamere, a quella risoluzione, è in grado di gestire. Venendo ad IP Facile abbiamo, ad oggi, NVR in grado di comandare telecamere fino a 2 Mpixel in versioni 4/8/16 canali e 2 NVR (con e senza PoE) in grado di gestire fino a 9 telecamere da 5 Mpixel. Se in futuro volesse migrare a telecamere ad esempio da 10 Mpixel dovrà sostituire anche l’NVR acquistando uno in grado di supportare tale risoluzione. Questo vale per noi come per qualsiasi altro NVR e telecamera sul mercato. Quello che Non dovrà però fare è ricablare il tutto

    2. Ciao, mi chiamo Angelo e vorrei montare una telecamera di sorveglianza per mio padre all’ingresso di casa senza registratore collegata direttamente al monitor. Se acquisto una telecamera AHD a che tipo di monitor la collego? Non sono riuscito a trovare nulla in internet. Cosa mi consigliate per fare un semplice impianto di qualità.
      Grazie

      1. Buon giorno. Domanda un pò complicata non comprendendo di cosa dispone.
        Di che monitor dispone ? La telecamera AHD necessita di un DVR AHD. E’ anche retroconpatibile con il vecchio standard 960H però se non ha un monitor con ingresso Video e connessione BNC non può collegarla e poi non le garantisco che possa funzionare appieno.
        Diciamo che la soluzione così come la cerca è un pò complessa nella sua semplicità.
        Saluti

        1. Ciao, per il momento non ho ancora acquistato nulla perché non sono riuscito ancora a decidere se fare l’impianto con tecnologia IP o AHD. Sto valutando un DVR 4CH Ibrido dove poterci collegare camere AHD o IP in modo da sfruttare un monitor hdmi.
          Secondo te i DVR che trovo su Amazon da 40 € sono validi?

          Grazie
          Angelo

          1. Se si tratta di un nuvo impianto suggerisco la tencologia IP che è già un passo avanti nel futuro anche se leggermente più costosa dell’IP. Anche gli NVR (almeno i nostri) hanno un uscita DVI. Poi a settembre avremo anche noi i DVR ibridi ma noi li consigliamo per upgrade su impianti esistenti piuttosto che installazioni nuove.
            Chiedere a noi che produciamo DVR se quelli che trovi in internet a 40€ sono validi è come chiedere al pizzaiolo se la pizza del concorrente è buona e digeribile.:-) Ti rispondo senza risponderti.
            a) Quando c’è molta differenza di prezzo tra un prodotto è l’altro c’è sempre una ragione. Non è solo margine e profitto.
            b) Dipende cosa ti aspetti quando compri un prodotto. Per farti un’idea vai sul nostro sito http://www.atlantis-land.com e scegli un NVR Ip o un DVR ibrido (se non sono on line ora lo saranno a settembre). Vai all’area download e scaricati un manuale e leggilo. Poi prova a scaricare un manuale di un Ns concorrente da prezzo (a patto che riesci a trovarlo) e fai un confronto su quale ti a maggiore affidabilità.
            c) Quale assistenza e supporto ti propongono. Noi ti assistiamo per due anni direttamente a casa tua a mezzo corriere ed offriamo un servizio pre-post vendita via ticket e hot line telefonica erogata dai nostri tecnici.

            Fatte queste valutazioni poi lascio a te la scelta se preferire noi o un altro prodotto di cui non mi permetto di fare commenti in quanto non conosco.

            Saluti

          2. Grazie mille per le risposte, hai perfettamente ragione che la qualità ha un prezzo da pagare.
            Sto visitando il link che mi hai indicato e trovo articoli molto interessanti. Per conoscere i prezzi devo registrarmi o è a disposizione un catalogo?

            Grazie
            Angelo

          3. Buona sera,la nostra azienda lavora con distributori che commercializzano i prodotti tramite rivenditori.
            Se è interessato ai nostri prodotti può contattare uno dei nostri Security partner oppure se pensa di poter gestire le cose in autonomia tramite rivenditore o on line. http://www.atlantis-land.com/pub/doveAcq.php
            I prodotti Hybid (Triox) e Telecamere A-HD (Megaview) saranno disponibili sul mercato in volumi dopo l’estate.
            Saluti

  2. Ottimo articolo, chiaro e diretto al punto.

    Volevo chiedere invece un approfondimento tra la scelta tra Cavo coassiale o CAT 5..6 ecc.
    grazie
    Enzo

    1. Buon giorno, ovviamente parliamo di analogico, perchè ovviamente nel caso dell’Ip la scelta è solo CAT5 o superiore.
      Attenzione cosa intendiamo per cavo coassiale ? Il solo connettore o l’intero cavo ? La connessione analogica è fatta usando il connettore BNC a cui è collegato un cavo. Ora questo cavo può essere COASSIALE, dove per coassiale si intende il cavo che viene utilizzato per l’antenna (Grosso, poco pieghevole, costoso, schermato etc…).Quello che invece si utilizza nella maggior parte delle installazioni analogiche è un cavo “tipo elettrico” collegato ai due connettori BNC che viene chiamato impropriamente coassiale per abitudine date le terminazioni ma che coassiale realmente NON è.
      Pertanto abbiamo 3 tipologie:
      1) Cavo COASSIALE vero: usato quasi solo da professionisti. Non presenta problemi di impedenza ed è la soluzione migliore. Capace di arrivare ad oltre 200mt portando però solo il segnale video, pertanto va poi portata l’alimentazione separatamente.
      2) Cavo elettrico con terminatori BNC chiamato coasiale che coassiale NON è. Usato per lo più. Poco costoso. La potenza è portata normalmente con un cavo separato ma “attaccato”. Presenta grossi problemi di impedenza. Difficilmente supera i 30mt.
      3) Il cavo CAT5E 5E (non basta il 5) utilizzato in combinata con i Balun (lato DVE e lato telecamera) permette di portare sugli 8 fili (da cui è compsto il cavo CAT5E) sia il segnale video che l’alimentazione elettrica. Il balun inoltre risolve i problemi di impedenza e permette pertanto di arrivare fino a 100mt con VIDEO+CORRENTE.

      La soluzione qualitativamente migliore è il VERO COASSIALE dati i sui limiti detti sopra e mancante della gestione della potenza. La soluzione migliore che aggrega costi/distanze/efficienza è quella del balun + cat5E.

      Saluti

  3. Buongiorno, sono un vs rivenditore/installatore, recentemente ho acquistato per un cliente l’NVR TX1600. tutto sommato un buon prodotto che permette di utilizzare la vecchia tecnologia analogica con nuove implementazioni digitali future. Il cliente ha apprezzato questo “ibrido” che gli ha permesso di non buttare 8 telecamere di cui 2 Dome PTZ. Il problema è nella app per IOS che sostanzialmente, a detta del cliente, è peggiorata rispetto al vecchio Secuviewer. L’app Triox è stata configurata sia con QRCODE che in modalità Direct. La prima modalità indicata è veramente completa dal punto di vista del controllo delle telecamere (8 anteprime in tempo reale – possibilità di muovere le ptz – registrare foto e video), purtroppo la lentezza è indescrivibile e non permette di fare praticamente nulla. Tempi biblici solo a collegarsi, flusso video inesistente. Il Secuviewer era ottimo e veniva utilizzato con la stessa banda internet. La modalità Direct (il cliente ha un ip statico) invece è molto performante ma purtroppo non ha la visualizzazione a griglia delle anteprime delle telecamere, non si comanda il ptz e pur cliccando su cattura schermo o video, non viene memorizzato nulla. Vi chiedo se è in previsione un’aggiornamento della App Triox o eventualmente prendere nota della mia segnalazione per revisioni future. Grazie

    1. Buon giorno apprezziamo la sua segnalazione. In merito alla velocità dell’accesso via QR code è possibile che lo smartphone abbia dei ritardi dovuti al tempo necessario per la fase di autenticazione attraverso il server. Stiamo lavorando per poter implementare un server di bridge qui in italia in modo da poter ridurre i tempi di autenticazione. Tenga presente, comunque, che passata l’autenticazione il collegamento avviene in modalità diretta quindi i ritardi dovrebbero poi essere identici indipendentemente dal tipo di accesso. Le consigliamo di provare ad abbassare il substream in modo da evitare di sturare la banda in upload. In merito invece alla APP siamo al corrente della cosa. Questa è una prima release della APP e stiamo lavorando al fine di poter offrire tutte le funzionalità anche su accesso diretto. A breve tra le altre cose sarà disponibile una serie di firmware per tutta la famiglia Triox che offriranno 2 anni di DDNs Atlantis gratuito.
      Grazie ancora.
      Saluti

      1. Salve, ho anch’io una domanda in merito ad un prodotto della stessa serie, nello specifico parlo di un Triox TX400, non riesco in nessun modo a far funzionare la mia ip camera onvif (codice prodotto: 75.IPH020 mod. KK001 marca LIFE), o meglio, la vede e la fa aggiungere ma non visualizza nulla a video. Tramite interfaccia diretta del dvr la voce “link” delle periferiche aggiunte è sempre in rosso(dopo anche svariati tentativi non è mai divenuta verde), tramite cms invece la fa aggiungere e visualizzare, ma solo come nodo a sé, non la fa aggiungere in pratica su un canale del dvr. in entrambi i casi comunque, funziona il ptz permettendomi di muovere il dispositivo, e sinceramente ho provato anche con altre cam sempre onvif ma con il medesimo risultato. Anche tramite interfaccia web il discorso non cambia, anzi forse anche peggio. Se i vostri prodotti funzionano solo con cam atlantis ditemelo prima di farmi buttare altro denaro, almeno così smetto di fare prove sprecando il mio tempo inutilmente. Il prodotto ha meno di una settimana e la cosa assurda è che ho preso il triox perché pensavo di avere un prodotto di qualità, ma a quanto pare mi sbagliavo, considerando soprattutto che il mio vecchio dvr ibrido, e parlo di quelli cinesi molto economici, funziona alla perfezione con zero problemi. Sul vostro manuale c’è scritto che supporta tutte le ip camera con protocollo onvif, ma a quanto pare non è così. Potrei capire se la mia cam non fosse onvif e se stessimo parlando di un prodotto economico….ma non rientra in nessuno dei due casi. Ho anche contattato il vostro supporto tecnico ma neanche lì ho avuto soluzioni, tranne quella di prendere una cam della vostra casa (ma che novità guarda un po’). A tirar le somme, se dovessi esprimere un giudizio, mi dispiace ma non sarebbe certo positivo. Sperando in un vostro riscontro
        Cordiali Saluti

        1. Buon giorno. Abbiamo fatto qualche ricerca del prodotto da lei indicato. Prima di darLe qualche risposta dobbiamo fare una premessa doverosa.
          Il protocollo Onvif non garantisce al 100% la compatibilità di tutti i dispositivi ma cerca di rendere questi il più compatibili possibile e questo non è dato o detto che debba essere imputabile all’NVR piuttosto che alla telecamera. Normalmente, comunque, qualora il protocollo ONVIF non dovesse riuscire a comunicare è possibile impostare la comunicazione in RTSP. Venendo alla sua telecamera abbiamo fatto delle ricerche in internet e trovato il sito del produttore. Ora non abbiamo individuato il modello KK001 ma in riferimento al prodotto 75.IPH020 abbiamo trovato una telecamera Ip wireless + lan motorizzata. La forma è di una base bianca con una specie di occhio che rappresenta la telecamera. Ora se il prodotto è questo da quanto si evince sul sito (che per ragioni di privacy non posiamo riportare ma è sufficiente che inserisca in Google i dati 75.IPH020 e selezioni il primo risultato http://www.lifexxxx) ebbene non è indicato da nessuna parte che la telecamera sia ONVIF. Anzi scaricando il manuale sia l’installazione via APP che via CMS avviene tramite un indirizzi P2P. Le suggeriamo pertanto di verificare se davvero la telecamera è onvif e se lo fosse e non risulti compatibili di farsi dare i parametri RTSP del fornitore ed usare quelli per l’utilizzo con in nostro NVR.

          1. Salve,
            Innanzitutto grazie per la velocità e la serietà nel rispondere.
            Allora, si è vero non compare il protocollo onvif da web, ma sullo scatolo si, e poi, ho un programma che rileva tutti dispositivi onvif con i relativi parametri. Proprio da qui ho ricavato la stringa( rtsp:\\user:password@ip:554\rtsp_live0 ), che, se inserita in programmi come vlc o potplayer , tramette il flusso senza problemi, se inserita nel Triox TX400 invece, nulla da fare. Ripeto che anche ho provato con altre cam onvif, aggiornando anche tutti i firmware, ma sempre con esito negativo. Ormai son giorni che ci sbatto la testa e l’unica ed ultima cosa che mi resta da fare è di acquistare e quindi provare con una cam atlantis di quelle elencate sul manuale. Non nascondo comunque che buona parte di me spera in un ulteriore esito negativo, per il semplice fatto che mi sta venendo un dubbio…….e se il problema fosse proprio il Triox, potrebbe anche essere qualche difetto di fabbrica no!?! Almeno così non butterei le cam che ho.

            Saluti

          2. Buon giorno, aspetti un istante.
            Prima di tutto: Aggiorni il firmware del TX400 se non l’ha già fatto:
            http://www.atlantis-land.com/pub/prodotti.php?famiglia=4&l1=96&l2=208&articolo=QTE1LVRYNDAw
            Download selezionare AT15-TX400FW
            Legga bene le istruzioni prima di effettuare l’aggiornamento.

            Ora fatto ciò dobbiamo dire che la stringa che lei ha trovato è quella dell’RTSP.
            MA attenzione lo diciamo per scrupolo. La stringa che lei ha scritto è quella generica del suo modello.

            Non installi la telecamera come Onvif.
            Forzi l’aggiunta della telecamera selezionando:
            – camera / aggiungi manuale /
            in protocollo selezionare RTSP, lo abiliti e poi inserisca user name e password e in main e sub deve mettere la stringa di accesso che nel suo caso sembrerebbe rtsp://“ip della telecamera”:554/rtsp_live0
            Sarebbe meglio mettere, se il suo dispositivo lo supporta, nel MAIN l’RTSP Primario e nel SUB quello secondario.
            Nel campo preview sceglie quello da utilizzare per la visualizzazione a schermo ridotto.

            Le allego due immagini di riferimento
            Spero possa risolvere cosi
            Saluti
            http://www.atlantis-blog.it/wp-content/uploads/2017/02/RTSP-1.jpg
            http://www.atlantis-blog.it/wp-content/uploads/2017/02/RTSP-2.jpg

  4. Salve, ho già provato queste soluzioni, aggiornamento incluso, ma sempre con esito negativo e con la voce “link” perennemente in rosso. Sono sempre più convinto che sia il Triox ad avere problemi, ma si rifiutano di cambiarmelo previa vostra autorizzazione. Per ora è solo un bel fermacarte.

    Saluti

    1. Buon giorno, facciamo così, scriva a rma@atlantis-land.com attenzione Sig. Alessio che è già stato preavvertito della sua mail.
      Le darà le istruzioni per l’invio in assistenza, a carico nostro, dell’NVR e della sua telecamera affinchè possiamo provare i due prodotti e testare la telecamera anche con altri dispositivi. Mi raccomando mandi anche la telecamera.
      Se possibile alleghi alla spedizione la conversazione avuta via blog e indichi il programma che utilizza per individuare i sistemi Onvif ed una foto delle impostazioni che ha effettuato nella parte RTSP.
      Lasci anche i sui dati e recapiti.
      Saluti

  5. Ah dimenticavo una cosa, quando aggiungo la cam sul canale preview, pur confermando l’aggiunta, rimane l’elenco vuoto, se faccio invece la ricerca onvif la vede ma comunque non l’aggiunge. Mah!

      1. Salve,
        Ho chiesto l’ annullamento del’RMA perché finalmente ho risolto il mio problema.
        Le spiego una cosa che ho omesso di dire non per mancanza ma per semplice dimenticanza;
        Prima di configurare la camera, nella fase di prima installazione aggiornai il firmware del dvr tramite interfaccia web, ora, visto che si è capito che sono un tipo che non si arrende, ho ripensato proprio a questo e mi son detto; e se fosse un bug del firmware o l’aggiornamento non riuscito perfettamente?
        Ho scaricato quindi il firmware, questa volta però del modello AHD-KIT SECURITY 400 (che dovrebbe essere lo stesso), aggiornando da pendrive direttamente dal dvr, fatto un bel reset di fabbrica, e magicamente tutto ha iniziato a funzionare.
        Ora onestamente non se il firmware sia stato scaricato male per un problema momentaneo della mia linea o del link di download, ma ciò che importa, è che ora finalmente possa godermi il vostro prodotto in tutte le sue funzionalità.
        Vi ringrazio comunque e non posso che elogiare la vostra professionalità, disponibilità e in questo caso particolare, pazienza, cose purtroppo non sempre riscontrate in un supporto tecnico. Complimenti
        Chiedo venia per il disturbo ed il tempo rubatovi.

        Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *